FEDIR SHANDOR, IL PROFESSORE CHE FA LEZIONE DAL FRONTE

FEDIR SHANDOR, IL PROFESSORE CHE FA LEZIONE DAL FRONTE
1 0
Read Time2 Minute, 2 Second

LA CULTURA NON CONOSCE FRONTIERE

di Anna Adamo

Fedir Shandor si è arruolato tra le fila dell’esercito dopo l’invasione della Russia, ma il suo cuore non ha mai smesso di battere per il lavoro di insegnante che svolge da ben ventisette anni, infatti tiene lezioni online su argomenti come turismo e sociologia due volte a settimana direttamente dal fronte, utilizzando il suo cellulare.

La foto che lo ritrae, ha ormai fatto il giro del web ed è diventata simbolo di Resilienza, unica, vera costante del conflitto Russia-Ucraina.

“Insegno da ventisette anni, non è una cosa che posso abbandonare, è quello che so fare meglio” – ha dichiarato con voce di chi non ha la minima intenzione di arrendersi.

Shandor insegna alla Uzhhorod National University, al confine con la Slovacchia e l’Ungheria, ma da quando la guerra è iniziata si è trasferito in una zona situata più ad est per difendere il Paese, la moglie e la figlia. 

Non un semplice insegnante, ma qualcosa di più. 

Un insieme di forza, coraggio e voglia di continuare a vivere nonostante tutto, avvolto dalla speranza che prima o poi la tempesta finirà e lascerà il posto al sole più bello di sempre, al cui arrivo non ci si può di certo far trovare impreparati.

“Ci ha sempre detto che dobbiamo essere intelligenti, che stiamo combattendo per una nazione intelligente”-  dicono gli studenti.

Ebbene si, il professore sembra aver conquistato proprio tutti, al punto da far si che il numero di partecipanti alle lezioni sia alto e anche gli studenti che prima saltavano le lezioni, ora si presentano ad ogni incontro e non ne saltano neanche uno.

Anche i commilitoni del sessantottesimo battaglione della brigata 101 della difesa territoriale della Transcarpazia lo chiamano “signor professore”.

È un’impresa non facile, quella di Shandor, non lo nasconde. 

“Durante una lezione i bombardamenti erano molto forti e gli studenti hanno sentito tutto, ma io mi sono nascosto in un luogo più tranquillo e ho continuato ad insegnare”.

Sono parole forti, che portano con sé tutto l’amore per la professione che svolge, il senso di responsabilità dato dal voler garantire ai ragazzi un futuro migliore del presente che, a causa della furia di uomini senza scrupoli, sono costretti a vivere. 

Ciò che Shandor fa, non può non far riflettere sul fatto che, se una cosa la si vuole davvero, non vi sono ostacoli che possano impedire la si ottenga.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
en_USEnglish