PALERMO: UCCIDE UN GATTO E LO MANGIA. DENUNCIATO

PALERMO: UCCIDE UN GATTO E LO MANGIA. DENUNCIATO
0 0
Read Time1 Minute, 50 Second

LA CITTÀ È SOTTO SHOCK

di Martina Lanzetta 

È successo due giorni fa, in via dell’Arsenale a Palermo. Un uomo ghanese, dopo aver fatto a pezzi un gatto, ha deciso di cucinarlo accendendo un fuoco di fortuna per poi cibarsi di esso. Sorpreso dalla polizia all’interno di un’automobile non sua, dove si era rifugiato per via del mal tempo, con forchetta e coltello tra le mani stava mangiando il povero animale ucciso poco prima.

Si tratta di una scena davvero inquietante, denunciata da parte di alcuni abitanti della zona nel momento in cui hanno visto qualcosa di orribile coi loro stessi occhi.

Secondo la ricostruzione, infatti, i poliziotti sono stati chiamati intorno alla mezzanotte da alcuni residenti che hanno visto il giovane inseguire dei gatti e, dopo averne catturato uno, ucciderlo brutalmente con un coltello.

Il soggetto in questione è stato denunciato per maltrattamento di animali e la carcassa del povero gatto è stata recuperata e portata in discarica, inoltre una volta portato all’Ufficio immigrazione di via San Lorenzo, si è scoperto che il ragazzo è un extracomunitario irregolare ed è per questo che è stato trasferito in una struttura in Basilicata, per l’espulsione dall’Italia.

Si pensa abbia compiuto il fatto perché spinto dalla fame. Anche se, a detta di alcuni testimoni, dai suoi gesti sembrava stesse effettuando degli strani rituali.

 

Un triste evento, che ci fa comprendere quanto l’umanità spesso sia capace di tirar fuori il peggio di sé, poiché per quanto si possa essere accecati dalla fame, per cibarsi proprio di un gatto ci vuole molto coraggio.

Viste le origini dell’uomo, però, non è da escludere che un tale gesto possa essere anche frutto dei valori culturali con cui quest’ ultimo è cresciuto, del resto si sa che la cultura e le origini segnano ciò che siamo e ci identificano in un certo modo.

Non resta che attendere i risultati delle indagini per portare alla luce la verità, nel mentre non si può non dire che, vista dall’ esterno si tratti di un tragico evento che si poteva evitare. 

Il povero gatto, di sicuro, meritava una fine migliore e più dignitosa.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Print Friendly, PDF & Email

MARTINA LANZETTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
it_ITItalian