LAVENO MOMBELLO: UN POSTO DOVE LA MAGIA NON SEMBRA AVERE MAI FINE

LAVENO MOMBELLO: UN POSTO DOVE LA MAGIA NON SEMBRA AVERE MAI FINE
1 0
Read Time4 Minute, 57 Second

LAVENO MOMBELLO IL BORGO LOMBARDO DEL LAGO MAGGIORE E IL SUO PRESEPE SOMMERSO

di Catalina Mioara Georgescu

 

Uno dei borghi più belli d’Italia: Laveno Mombello il gioiello lombardo dove la magia non sembra avere mai fine

Tra poco arriva dicembre, il mese più magico dell’anno quando la neve ricopre i tetti, le case si illuminano a festa e lungo le vie si respira un’atmosfera unica, fatta di profumi deliziosi e melodie che fanno tornare bambini.

Laveno Mombello, ridente borgo con i suoi 8405 abitanti è situato nella baia del Lago Maggiore, nei pressi del monte Sasso del Ferro ad un’altitudine di 275 mt. sul livello del mare ed è uno dei centri più suggestivi della provincia di Varese, nato nel 1927 dalla fusione dei comuni di Laveno, Mombello e Cerro.

La sua posizione particolare lo ha reso un punto strategico importante per tutti gli eserciti che passarono da questa zona: dai Romani, attraverso i Visconti, gli Sforza ed i Borromeo, fino a Garibaldi. Tuttavia le origini di Laveno-Mombello sono molto antiche in quanto sono state ritrovate tracce di un insediamento palafitticolo del 3000 a.C.

L’azzurro del lago, il verde delle colline e l’imponenza del monte che si erge a picco sulle acque, attribuiscono a Laveno Mombello un’aria da fiaba. E’ sicuramente un luogo romantico, pieno di sentieri che dal paese si arrampicano sulle vie montane, regalando panorami indimenticabili, nonché la destinazione ideale per una gita fuori porta in Lombardia grazie alla sua spettacolare e scenografica funivia vista lago, inaugurata nel 1963 e che ad oggi è ancora in funzione. La veduta è mozzafiato e l’esperienza entusiasmerà sia adulti che bambini.

Il centro del paese si trova in una insenatura naturale del lago, hai due estremi del golfo nord e sud si trovano due fortini.

Al suo interno si trovano importanti e significativi posti da visitare e conoscere tra cui la Chiesa di Sant’Ambrogio costruita nel 1935, a pochi passi dalla chiesa si affaccia Villa De Angeli Frua, costruita alla metà del ‘700 in origine di proprietà della famiglia Lavanese dei Tinelli dove all’interno ci sono piante secolari tipiche del Lago Maggiore. Ospite illustre della Villa fu Giuseppe Garibaldi che visitò Laveno in più di un’occasione e parlò ai cittadini affacciato al balcone che sovrasta la piazza.

Oggi la Villa Frua è la sede dell’Amministrazione Comunale e della Biblioteca Civica.

Proseguendo per le vie del borgo si possa ammirare la Chiesa prepositurale dei Santi Filippo e Giacomo, detta chiesa vecchia, risalente al 1315; Chiesa Parrocchiale di Santo Stefano, il cui presbitero è ricoperto da affreschi risalenti all’inizio del XVII secolo.

Nella frazione di Mombello si trova invece l’oratorio di Santa Maria di Corte, costruito tra il XII e il XIII secolo, ornato da splendidi affreschi cinquecenteschi recentemente restaurati.

Ma questa meravigliosa cittadina ci presenta uno dei musei più prestigiosi in Italia e all’estero: il Museo Internazionale Design Ceramico (MIDEC). Il museo, allestito in un prestigioso palazzo cinquecentesco (Palazzo Perabò), rappresenta la testimonianza della storia della ceramica a Laveno Mombello, che ha ospitato a partire dal 1856 importanti manifatture. Nelle numerose sale, allestite al piano nobile del palazzo grazie al deposito di pezzi artistici da parte della Richard Ginori 1735, si possono ammirare opere di Gio Ponti, Guido Andlovitz, Antonia Campi, i direttori artistici delle ceramiche lavenesi più prestigiosi. Qui vengono esposti grandi vasi, portaombrelli, piatti e servizi da tavola finemente decorati, realizzati tra la fine dell’Ottocento ed il primo Novecento dalle maestranze della Società Ceramica Italiana di Laveno Mombello, opere in stile liberty e pezzi ormai rari di servizi igienici di manifatture straniere ed italiane.

Per gli appassionati del genere, il MIDEC non è solo un museo ma un vero e proprio laboratorio interattivo dove poter acquisire nuove tecniche e competenze sull’arte della ceramica.

Continuando il percorso per le vie del centro di Laveno, si incontrano bar, ristoranti, boutique e piccoli negozietti, ma altrettanto affascinante è tutta la passeggiata sul lungolago che dal parco Gaggetto (area verde in prossimità della stazione ferroviaria FN) ci porta fino al Porto Labieno, il porto principale del paese per l’attracco di barche a vela ed a motore.

 A Laveno Mombello il Presepe Sommerso Illuminato che incanta il visitatore

Laveno Mombello è famosa per tante cose bellissime, ma ciò che lo rende magica ed unica è il suo Presepe Sommerso Illuminato. Un presepe subacqueo che rappresenta una tradizione nata nel 1975 per iniziativa di un gruppo di sommozzatori. Un intero presepe dove non manca nessun personaggio, costituito da ben 42 statue di pietra bianca tutte in grandezza naturale posate su 5 piattaforme in metallo le cui dimensioni totali sono di 15 x 3,5 mt. Con un peso complessivo di circa 18 tonnellate, poste sotto la superficie del lago a pochi metri di profondità.

Il presepe è visibile dalla banchina accanto alla piazza principale grazie a potenti fari posti sotto acqua. La notte della Vigilia si tiene una suggestiva cerimonia: la statua di Gesù Bambino viene trasportata in processione dalla vicina chiesa fino alla sponda del lago, qui viene affidata ad un gruppo di sub, alcuni provvedono a portarlo nella mangiatoia sott’acqua, mentre i compagni illuminano la scena con delle fiaccole.

Il presepe subacqueo è un momento magico, una tradizione enormemente sentita anche se di istituzione recente.

Sicuramente un appuntamento da non perdere a cavallo delle festività natalizie.

Un piccolo villaggio dove la magia del Natale si può vivere in tutta la sua pienezza. A Laveno Mombello, sabato 4 dicembre, verranno inaugurate le Lucine di Natale, un ampio parco trasformato in un vero e proprio bosco incantato grazie a migliaia di lucine dove l’atmosfera è unica e sorprendente. Un percorso tra oltre 500mila led a basso consumo energetico, di diverse dimensioni. L’allestimento è curato in ogni centimetro, regalando uno scenario da favola.

Laveno Mombello si prepara così a vivere in pieno la magia del Natale… E voi?! Cosa aspettate?… Preparate le vostre valige… Si parte per un viaggio a raggiungere questo posto incantevole.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Print Friendly, PDF & Email

CATALINA MIOARA GEORGESCU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
it_ITItalian