BRESCIA TEATRO – VITA AMMINISTRATIVA

BRESCIA TEATRO – VITA AMMINISTRATIVA
0 0
Read Time18 Minute, 15 Second

CON IL SOSTEGNO DI COMUNE DI BRESCIA E FONDAZIONE ASM NASCE MUTAZIONI!

dell’addetto alla comunicazione

Un’insegna, un non-contenitore, un “fil rouge” da stringere fra le mani facendone un compagno di viaggio accanto al quale attraversare l’anno. MUTAZIONI raccoglie gli eventi territoriali, partecipativi ed “emersivi” di Teatro19.

Teatro partecipato e drammaturgia contemporanea sono mezzo e fine di un progetto complessivo che, da una parte, porta il teatro nei contesti urbani periferici, dall’altra fa dei contesti stessi e delle loro vulnerabilità materiale drammaturgico per il rinnovamento della produzione artistica.

Alla base? Una relazione reale con il territorio di Brescia, con le sue periferie, per instaurare un’intesa sempre più profonda con il pubblico.

MUTAZIONI promuove nuove forme di partecipazione culturale basate sulla co-progettazione, andando a capire quali sono i bisogni e le urgenze culturali, mettendosi in ascolto di ambiti diversi della città, rielaborando istanze locali e universali.

MUTAZIONI nasce nella convinzione che lo spettacolo dal vivo, inteso come rito civile, rivesta un ruolo generativo e rigenerativo per la città.

MUTAZIONI vuole valorizzare le potenzialità di un teatro diffuso che abita luoghi e contesti, e che favorisce la rigenerazione delle identità.

E per iniziare… scopri tutto quello che Mutazioni ti propone da giugno ad ottobre 2022!

Teatro19 è un’associazione stabile sul territorio bresciano dal 2004, non ha un teatro e nemmeno una stagione, ha però organizzato festival e rassegne, eventi culturali e occasioni di incontro (in particolare 11 edizioni della rassegna estiva Barfly – il teatro fuori luogo e 7 edizioni di Metamorfosi Festival – Scena mentale in trasformazione), prodotto spettacoli, proposto percorsi formativi, inventato e attuato progetti. Un intenso lavoro condotto con caparbietà e passione, cercando di mantenere sempre vivo e aperto il dialogo con la città, il territorio e i suoi abitanti.

Ora che alcuni macro progetti dei quali Teatro19 è stato partner (Oltre La Strada e Recovery.net – Laboratori per una psichiatria di comunità) sono giunti al termine, per l’associazione si è chiuso un ciclo ed è giunto il momento di aprirne un altro: un ciclo che, usando una metafora di ambito agrario, mette a dimora le piante coltivate in questi anni e che sono pronte a dare frutto. A questa nuova fase Teatro19 ha dato un nome: MUTAZIONI.

E per prepararsi insieme alle MUTAZIONI ecco…

COSTRUIAMO IL PARADISO

breve laboratorio teatrale curato da Teatro19 in vista di “Eden: il giardino in movimento”,

la parata di strada prevista in Paradise City domenica 26 giugno

Esiste il paradiso in terra? O bisogna costruirlo, insieme, attraverso azioni concrete e quotidiane? Può il giardino muoversi, cambiare, adattarsi? Conquistare il paradiso, costruire giardino in movimento in cui abitare, prevede la partecipazione, l’atto di agire uniti, individualità parallele nel caos di rette già tracciate. Sovvertiamo l’ordine, insieme, con una parata di teatro, musica e danza.

Renditi partecipe della costruzione di un angolo di paradiso!

Un breve ma intenso laboratorio teatrale condotto da Roberta Moneta per costruire una semplice azione della parata di strada, nel cuore della giornata-evento Paradise City, che il 26 giugno attraverserà via Milano a Brescia.

sabato 18 giugno dalle 15 alle 18:30

martedì 21 giugno dalle 19:30 alle 22:30

venerdì 24 giugno dalle 19:30 (per la prova generale)

domenica 26 giugno dalle 18:30 (per la parata di strada “Eden: il giardino in movimento”)

Informazioni ed iscrizioni: info@teatro19.com – 327 7596755

Il debutto ufficiale di MUTAZIONI sarà con una giornata-evento…

PARADISE CITY

domenica 26 giugno

Si può considerare la terra come un unico giardino? E le si possono applicare i precetti del giardino in movimento? Il giardino planetario è un principio, e il suo giardiniere è l’umanità intera.

Gilles Clément – Nove giardini planetari

Un viaggio alla ricerca del paradiso nascosto fra gli interstizi, tra il cemento ed un prato incolto, fra cacciate ed eterni ritorni, cogliendo frutti proibiti e cantando forte l’amore per l’imperfezione.

Il teatro penetra la città e da essa si lascia penetrare.

Una giornata-evento da abitare per intero o solo parzialmente e della quale essere artefici.

Tutto questo è PARADISE CITY e tu puoi esserne l’abitante.

INFO E PRENOTAZIONI: info@teatro19.com – prenotazioni@teatro19.com – 327 7596755

9:30

Spettacolo itinerante con partenza dal Mi.C.S. Via Milano Case del Sole – via Milano 105/q

Partecipazione gratuita con prenotazione

Benvenuti in paradiso”

ideazione e testi a cura dei partecipanti dei laboratori Matinée e Compagnia dei Ragazzi

drammaturgia di Roberta Moneta e Francesca Mainetti

regia Valeria Battaini, Francesca Mainetti e Roberta Moneta

Con i partecipanti ai laboratori Matinée e Compagnia dei Ragazzi: Mariele Bianchetti, Stefano Bigazzi, Mario Dall’Asta, Abygaila De Timini, Enrico Gnutti, Stefania Guerini, Pietro Mainetti, Katia Masserdotti Moneta, Luisa Roversi, Maurizio Tommolini

Un viaggio alla scoperta di Paradise City, città ideale, costruita da Dei strampalati, padri dai vizi umani, ma pieni di buona fede e volontà. I genitori vendono, agli umani figli, un mondo perfetto, pensato, regolato, esaltato, fatto a loro immagine e somiglianza. Un paradiso-zoo, dalle gabbie dorate. I figli lo vivono, ligi al loro compito di successori, ma un paradiso offerto con amore è sempre la migliore chance? Il paradiso è lo specchio di paesaggi interiori, o il giardino deve essere nuovamente coltivato?

11:30 -13:00

Mi.C.S. Via Milano Case del Sole – via Milano 105/q

Partecipazione gratuita con prenotazione

Paradise factory” laboratorio di costruzione

Insieme – guidati da mani esperte – costruiremo con legni e foglie, dei tirsi (bastoni rituali) che ognuno potrà utilizzare dalle 19:15 per la parta di strada “Eden – il giardino in movimento”. Costruire insieme il paradiso per insieme sentirsene DEI.

13:30

Parco Guidi – via A. Panigada

Partecipazione libera e gratuita

Il giardino delle delizie – pic nic sull’erba”

Cogli la prima mela e… portati un panino. Come tanti Adamo ed Eva (ma vestiti) stenderemo le nostre coperte sull’erba del parco e ci rilasseremo. Cosa serve? Una coperta, il pranzo al sacco (magari anche con qualcosa da condividere) e, se sei una persona alla quale piace stare al gioco, un particolare che ti faccia sentire nel giardino dell’Eden (un serpentello, una foglia di fico, una mela, ecc). Insomma, pranziamo insieme e chissà che non ci sia qualche sorpresa…

16:00

4 itinerari a piedi con punti di partenza diversi, ma arrivo comune nel parcheggio di Laboratorio Lanzani (via Villa Glori, 3)

Partecipazione gratuita con prenotazione

Paradisi improvvisi – passeggiate emotive”

1 – “Fiumicello e il Mella” – partenza dal Parco Guidi, via Panigada

2 – “Via Milano alta” – partenza dal Parco Guidi, via Panigada

3 – “Fiumicello” – partenza dal Parco Caduti di NassiryIa, via Trivellini

4 – “Porta Milano” – partenza da Piazzale Garibaldi

Conosci veramente tutta Brescia? Hai mai guardato un luogo con gli occhi di qualcun altro? Accompagnati da abitanti e frequentatori, attraverseremo gli spazi attorno a via Milano, cercando prospettive nuove, tra presente, passato e futuro. Ci fermeremo a osservare l’inessenziale. Vivremo le strade con altri sensi. Ascolteremo storie, esperienze, e desideri. Una passeggiata emotiva costruisce nuove traiettorie per una città e suggerisce nuove narrazioni dell’abitare. È una passeggiata partecipata, di comunità, dove anche tu, se hai qualcosa da dire, sei libero di farlo: camminare, per noi, è un’azione del pensiero. Scegli una delle passeggiate a disposizione e vivi un’esperienza unica di condivisione, dove mettere in gioco e sperimentare il tuo essere cittadino.

E al termine delle passeggiate…

Spirito divino”

Un bicchiere di vino offerto da Laboratorio Lanzani. Un briciolo di ebrezza (e acqua fresca) per riposarsi dalle passeggiate emotive delle 16:00 e per prepararsi alla parata di strada delle 19:15

18:00 – 18:20 – 18:40

GARE 82 – via Villa Glori, 5

Partecipazione gratuita con prenotazione (max 20 spettatori alla volta)

Figli di Eva – micro-performance per pochi avventori”

Pochi minuti di narrazione nella galleria d’arte GARE 82, tra il leggero aperitivo di Laboratorio Lanzani e prima della parata di strada delle 19:15

Il “Laboratorio di ricerca e sperimentazione” di Teatro19, curato da Francesca Mainetti, presenta un piccolo assaggio della partitura vocale e fisica a cui gli allievi stanno lavorando, sulle fiabe dei fratelli Grimm.

19:15

Partenza dal parcheggio di Laboratorio Lanzani (via Villa Glori, 3)

Partecipazione libera e gratuita

Eden: il giardino in movimento”

parata di strada nato da una coprogettazione tra Teatro19 e exvUoto Teatro liberamente ispirato a “Nove giardini planetari” di Gilles Clément ideazione di Valeria Battaini, Andrea Dellai, Tommaso Franchin, Francesca Mainetti e Roberta Moneta testo e regia di Roberta Moneta aiuto regia Valeria Battaini musiche dal vivo a cura di Rusty Brass Band con la partecipazione di ArciRagazzi e dei ragazzi del Grest della Parrocchia Santa Maria Nascente di Fiumicello danze a cura de Il Salterio con Daniela Visani con gli attori del gruppo Laboratorio Permanente di Teatro19: Daniele Armanelli, Samuele Campelli, Paolo Celi, Mara Fritz, Marco Lucchini, Lia Guerrini, Andrea Mondini, Roberta Moneta, Cristina Parizzi, Adelina Pasotti, Alessandro Pedersini, Alessia Placido Rivolta, Martina Prandelli, Alvaro Tello Medina, Elena Valicenti e con i cittadini che hanno accettato l’invito a costruire il Paradiso

Una parata di strada alla ricerca del giardino dell’Eden. Un cammino d’arte e partecipazione, per scoprire insieme che il paradiso non può attendere, il giardino è qui.

Dove? Tra le pieghe dell’asfalto, nella natura umana che sprigiona la sua forza in un percorso a tappe per ricostruire il “Giardino”. Per riconoscerlo. Per essere giardino e giardiniere e coltivare l’incertezza vitale. Piante in carne e ossa, semi che germogliano, splendore di natura, giardini in un giardino, movimento nella stasi. Un percorso per cambiare lo sguardo. Insieme. In tanti. Umani.

20:30

Der MAST – via G. Carducci 17/A

Ristoro convenzionato a 12€ solo su prenotazione (entro giovedì 23 giugno): eventi@dermast.it

Ristoro dell’anima – piccolo ristoro al Der MAST”

Rifocillarsi dopo il cammino insieme e prima di avviarci alla chiusura della giornata-evento. Qualcosa di sfizioso, una bevanda fresca ed ottima compagnia sono quel che ci vuole per ristorare corpo ed animo. In alto i cuori e magari anche i calici!

21:30

Parco La Rosa Blu – via Milano, 50/52

Partecipazione libera e gratuita

Cantico per via Milano – Parole d’amore urbano”

Porta una coperta e stenditi accanto a noi. Al termine di questa lunga giornata, desideriamo fermarci un ultimo momento sotto lo sguardo delle stelle, per ringraziare: i condomini, le strade, le piazze, i volti, i sorrisi. Vogliamo farlo attraverso un ultimo rito collettivo, in cui un microfono aperto e una sonorizzazione immersiva ci condurranno nei miraggi di una città in cammino, in crescita e in trasformazione. Abbiamo raccolto, con una chiamata pubblica, le testimonianze dei cittadini riguardanti possibili epifanie apparse in Via Milano: piccoli aneddoti, piccoli momenti luminosi, piccoli spettacoli di semplicità. Le restituiamo questa sera e le innalziamo alle stelle. Verrai a raccontarci anche tu quale è stato il tuo giorno più bello qui?

Se non si può essere presenti quella sera, ma si vuole ugualmente condividere il proprio “cantico” per via Milano è possibile inviare entro domenica 19 giugno un messaggio vocale tramite whatsapp al 3277596755 o uno scritto (che verrà letto dalle attrici e attori di Teatro19 durante la serata del 26) inviando una mail ad info@teatro19.com

MUTAZIONI è anche la rassegna BARFLY – il teatro fuori luogo 2022

BARFLY – il teatro fuori luogo 2022 in Mutazioni

28 giugno > 2 luglio

La dodicesima edizione di BARFLY propone alla città 4 rappresentazioni teatrali nel cortile del Palazzo del Broletto nell’ambito delle manifestazioni estive del Comune di Brescia. Le ultime quattro edizioni della nostra rassegna sono state parte integrante di Oltre La Strada del Comune di Brescia, progetto di rigenerazione urbana del quale Teatro19 è stato partner con Teatro Fuori Luogo – storia e narrazione del quartiere di porta Milano a Brescia, un’operazione complessa che per quanto ci riguarda comprendeva la rassegna Barfly e moltissime altre iniziative, un progetto articolato e corposo inserito in un macro progetto di riqualificazione, perché il miglioramento delle condizioni di vita in una parte di città non passa solo attraverso interventi urbanistici o infrastrutturali, ma anzi si deve accompagnare necessariamente ad un lavoro sociale e culturale che favorisca incontri e scambi e che sia generativo (trovate il diario di tutto quello che abbiamo proposto nelle quattro edizioni a questo link https://barflyilteatrofuoriluogo.com/ ). Non privo di errori o fallimenti, il lavoro fatto è stato buono, condotto con caparbietà e sguardo aperto. Abbiamo avuto la possibilità di sperimentare forme di dialogo con il territorio e i suoi abitanti, cosa della quale continueremo a fare tesoro ora che BARFLY entra a far parte di MUTAZIONI (trovate la descrizione nella prima pagina di questa brochure). Per l’edizione 2022 abbiamo scelto spettacoli di artisti con sensibilità affini a quella di Teatro19, pièce teatrali che nascono dall’ascolto del presente e dall’attenzione alle radici.

Tutti gli spettacoli in programma avranno luogo alle ore 21:30 sul palco nel cortile del Palazzo del Broletto in via Cardinal Querini a Brescia.

Partecipazione gratuita (non è necessaria la prenotazione)

Informazioni: info@teatro19.com – 327 7596755

CALENDARIO

 

DATA COMPAGNIA SPETTACOLO
martedì 28 giugno Teatro19 FU FERITA – assemblea di quartiere
mercoledì 29 giungo Tiziana Vaccaro Terra di Rosa
venerdì uno luglio ExvUoto Teatro Storie Migranti
sabato due luglio 2 DelleAli Teatro PINOCCHIO REadyMADE

Martedì 28 giugno ore 21:30

Teatro19

FU FERITA – assemblea di quartiere

Da un laboratorio di drammaturgia collettiva (Ilaria Antonino, Valeria Battaini, Benedetta Casanova, Gianluca De Col, Mara Fritz, Roberta Moneta)

Coordinamento drammaturgico Gianluca de Col

Regia Valeria Battaini

Con Valeria Battaini, Francesca Mainetti, Roberta Moneta

Disegno suono e luce Carlo Dall’Asta

In quartiere viene convocata un’assemblea pubblica: da poco si è costituito un comitato spontaneo coordinato da Angela, combattiva assistente sociale con il mito di Giuseppe Garibaldi del quale ama riportare citazioni e dalle cui parole si lascia ispirare ed esaltare. Una “Garibaldi” di quartiere pronta ad instillare il sacro fuoco rivoluzionario e ad essere cardine dell’auspicata coesione sociale. Infatti nel quartiere, al centro di un progetto di riqualificazione urbana, fra gli innumerevoli cantieri “sani”, si insinua un piano controverso: una società privata sta lavorando per costruire un’avveniristica struttura: il CoOL, Center of Open Languages. Apparentemente nulla di male se non fosse che…

Questo spettacolo nasce dal lavoro di Teatro19 sul quartiere di Porta Milano a Brescia e attraverso di esso rielabora, con delicatezza e rispetto, i frammenti di vite che nel tempo gli sono stati affidati. Attraverso una drammaturgia collettiva ipotizza una situazione plausibile che ha per protagoniste otto donne, otto abitanti del quartiere, figure realistiche o grottesche ognuna delle quali ha una motivazione differente per partecipare a questa assemblea di quartiere sui generis.

Mercoledì 29 giugno ore 21:30

Tiziana Francesca Vaccaro

TERRA DI ROSA

di e con Tiziana Francesca Vaccaro

aiuto regia Giovanni Tuzza

musiche originali Andrea Balsamo

C’era una volta una donna, che la sua terra, bella e piena di contraddizioni, se la portava dentro e la raccontava con la sua voce profonda. La terra che racconto è la terra di una bambina che diventa donna e che da quella terra sente il bisogno di staccarsi, ma allo stesso tempo non ne può fare a meno. Terra di emigrazione, difficile viverci e sopravviverci. Il sud. Un’unica terra dalla quale non si parte mai del tutto. Lo spettacolo racconta la storia di Rosa Balistreri, cantante folk siciliana che negli anni ‘70 è stata tra i grandi protagonisti della riscoperta della canzone popolare. Rosa, una bambina che diventerà una donna forte e coraggiosa, che non si adeguerà mai al ruolo di figlia e moglie fissato per lei dalla famiglia e dalla società. Rosa che imparerà a leggere e scrivere a 22 anni per non essere più schiava. Rosa che canterà di liberazione e rivoluzione, facendo risuonare il suo canto per tutta la Sicilia, come un urlo. Rosa che con la sua voce girerà il mondo, tenendo i piedi sempre ben piantati nella sua terra d’origine, per non perdere mai il contatto con la vita, difficile, aspra, appassionata. Vita non come vermi sotto terra, ma alla luce del sole.

Venerdì 1 luglio ore 21:30 exvUoto Teatro

STORIE MIGRANTI

da un’idea di Coop. F.A.I. BERICA onlus

con Andrea Dellai

musiche eseguite dal vivo di Moustapha Dembélé

regia di Tommaso Franchin

È proprio così facile muoversi sul Pianeta Terra? L’Italia è al centro di una mappa geografica molto grande sulla quale sono tracciate ogni giorno le Tratte migratorie. Il nostro Paese sta lì, nel mezzo, testimone attivo di tutto quanto sta accadendo. C’è chi accoglie i nuovi ospiti e c’è chi dà loro degli invasori, chi si prodiga e chi si preoccupa, chi legge e chi guarda il telegiornale, chi si rimbocca le maniche e chi scende in piazza a manifestare. I racconti dei popoli migratori viaggiano di continente in continente, alcune sono a lieto fine, alcune terminano tragicamente.

STORIE MIGRANTI è un luogo di raccolta e di ascolto: è un luogo di incontro. Dopo aver raccolto le voci di alcuni protagonisti del lungo viaggio per deserto e per mare, accompagnati dalla musica di un griot (un cantastorie) del Mali, vogliamo avere la speranza che le pareti delle nostre case si allarghino un pochino di più.

Sabato 2 luglio ore 21:30

Delle Ali Teatro

PINOCCHIO ReadyMADE

voce, ready made Antonello Cassinotti piano Alberto Forino

Nell’impossibilità di leggerlo tutto, in pubblico, ma con l’intenzione di non ovviare nessun accadimento, si è lavorato ad una sorta di asciugatura del testo: stringato, frase per frase, fedelmente. Non manca nessun personaggio, dalla lumaca alla finestra al serpente che esplode dalle risate. Paradossalmente tradito, ma rispettato nello stesso tempo. Una lettura interattiva con il pubblico che sceglie quale capitolo leggere senza ordine di continuità (il numero e non l’argomento). Letto il primo capitolo e dopo una dozzina o poco più di capitoli, confidando che il pubblico sia in grado di ricostruire da solo il resto della storia si passa all’ultimo. Prendendo spunto dalle didascalie che usava segnalare Erik Satie nelle sue composizioni (…come burrasca in tempi di foxtrot, delicatamente come in tempo di sonno… etc) ogni capitolo trova, nelle improvvisazioni al piano di Alberto Forino, un umore o colore musicale differente che influenza e interagisce con la lettura. Questa modalità fa si che chi assiste alla rappresentazione abbia la netta percezione di vivere una serata irripetibile. Il risultato è surreale, leggero, affascinante, crudo e divertente nello stesso tempo.

Accompagna lo spettacolo (o viceversa) una piccola mostra: il ready-made è un comune manufatto che assurge ad opera d’arte una volta prelevato dall’artista e posto in mostra e firmato. Nulla più. Antonello Cassinotti porta con sé ed espone i suoi Pinocchi, semplici pezzi di legno trovati fatti e selezionati.

Tre delle compagnie coinvolte in BARFLY 2022 saranno alla guida di altrettanti laboratori teatrali ei parchi: OPEN SPACE

I laboratori teatrali OPEN SPACE sono brevi stage nei parchi pubblici di Brescia. Sono aperti a tutti con la finalità di creare comunità, tessere relazioni e agevolare l’incontro intergenerazionale e interculturale tra le persone. Offrono la possibilità di incontrare gli artisti presenti con i loro spettacoli in BARFLY 2022 letteralmente sul campo, anzi, nel parco.

I laboratori sono gratuiti e si può segnalare la propria partecipazione scrivendo ad info@teatro19.com – prenotazioni@teatro19.com o chiamando il 327 7596755

Lunedì 27 giugno dalle 20:30 alle 22:30 Parco Ducos 2 via F. Lonati

CICATRICI laboratorio con Teatro19

Svuotarsi delle certezze, predisporsi all’osservazione, mettersi in ascolto, raccogliere frammenti di storie per poi rimpastarli, scoprire le vite che si nascondono dietro le cicatrici, dentro le fessure. Guardare la luce che esce dalle crepe e lasciarsi illuminare. Prima dello spettacolo FU FERITA – assemblea di quartiere ecco un assaggio del lavoro che Teatro19 mette in pratica, stando in relazione ai luoghi e alle persone che li abitano.

Giovedì 30 giugno dalle 20:30 alle 22:30 Parco La Rosa Blu via Milano

RADICI METICCE laboratorio con Tiziana Francesca Vaccaro

Prendendo in parte ispirazione dallo spettacolo Terra di Rosa – vite di Rosa Balistreri, il gruppo partecipante al laboratorio sperimenterà, con l’aiuto della conduttrice, alcune pratiche teatrali quali la narrazione, la scrittura creativa, l’improvvisazione fisica e vocale. Ai partecipanti viene richiesto di pensare a un materiale legato alla loro terra d’origine (un testo, un canto un gesto…) e condividerlo nell’ottica di creare un unico grande coro… di radici meticce.

Domenica 3 luglio dalle 20:30 alle 22:30

Parco Pescheto via A. La Marmora                                                                                                             

ECCE VOCE laboratorio con Antonello Cassinotti

Attraverso esercizi, collettivi e individuali, di concentrazione, riscaldamento, ascolto e imitazione, si cercherà di investigare il proprio strumento corpo/voce alla ricerca di varianti timbriche, melodiche e ritmiche a creare un linguaggio/suono che permetta una comunicazione trasversale più diretta al sensibile umano. Grande importanza verrà data all’ascolto, non solo a quello relativo all’udito, ma, in senso esteso l’ascolto a tutto se stessi, laddove è il corpo che si fa sensibile diventando un grande orecchio teso alle parti più nascoste di noi alla ricerca delle nostre profondità più sconosciute.

Di MUTAZIONI fanno parte anche i percorsi formativi annuali proposti da Teatro19 nella propria sede e in luoghi significativi della città.

Martedì 20 settembre alle 19:00 in via Marziale Ducos 2/B a Brescia ci sarà un aperitivo, l’occasione conviviale per presentare la nuova stagione di corsi. È possibile segnalare la propria presenza scrivendo ad info@teatro19.comprenotazioni@teatro19.com o chiamando il 327 7596755

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Print Friendly, PDF & Email

UFFICIO STAMPA COMUNE DI BRESCIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
it_ITItalian