#NOALLAGUERRA

#NOALLAGUERRA
0 0
Read Time2 Minute, 9 Second

C’è solo una parola che vogliamo dire in questi giorni: GRAZIE

Paolo Ferrara Direttore Generale Terre des Hommes Italia Onlus

I messaggi che stiamo ricevendo per sapere come aiutare i bambini e le famiglie in Ucraina ci riempiono il cuore perché ciò cui stiamo assistendo è inaccettabile.

Sono giorni concitati ma lo sono ancora di più quelli delle persone che lavorano sul campo. Sì, ci siamo. Siamo in Ucraina e stiamo portando aiuto ai più bisognosi. Ti scrivo mentre l’organizzazione polacca con la quale lavoriamo ci ha appena comunicato che questa mattina è partito un nuovo convoglio di forniture mediche: stiamo rifornendo gli ospedali di Kiev e Ivano-Frankivs’k dove la situazione è drammatica ed è ormai impossibile trovare ciò di cui c’è più bisogno. Intanto stiamo cercando di arrivare anche a Est del Paese e rifornire in particolare l’ospedale di Kramatorsk.

Non dimenticheremo mai le immagini strazianti di intere famiglie in fuga. Bambini che con un gioco in mano o il loro piccolo bagaglio si mettono in cammino per ore per raggiungere uno dei paesi confinanti. Si stima ci siano già 850mila sfollati interni e che ci saranno diversi milioni di profughi, potrebbero arrivare fino a 7 milioni.
Gli operatori di Terre des Hommes stanno lavorando senza sosta per organizzare l’accoglienza di profughi in Polonia, Moldavia e Romania e nelle prossime settimane il nostro intervento coprirà anche la Slovacchia e l’Ungheria. Inoltre, ci stiamo attrezzando per dare accoglienza ad alcune famiglie che arriveranno in Italia.

C’è tanto da fare, non possiamo e non vogliamo fermarci e sappiamo di poter contare su di te.
I bisogni più urgenti sono l’acquisto di coperte e vestiti caldi, medicazioni, stecche, garze, barelle, guanti usa e getta, articoli medicali per il soccorso dei feriti, antidolorifici e antibiotici.
Nel frattempo, dobbiamo organizzarci per rispondere alla forte necessità, che già c’è e che ci sarà, di garantire assistenza psicologica per alleviare e superare i traumi che i minori stanno subendo.

Grazie per quanto potrai fare per aiutare i bambini e le bambine in Ucraina. Puoi inviare la tua donazione, anche piccola, e puoi inoltrare questa email a qualcuno di tua conoscenza che speriamo voglia affiancarci in questa nuova drammatica situazione.

TI aggiorneremo regolarmente su quanto stiamo facendo in Ucraina e su quanto facciamo per tutti i bambini in fuga dalla guerra. Il nostro pensiero infatti non può non andare anche ai bambini siriani che tra pochi giorni vedranno scoccare l’undicesimo anniversario di una estenuante guerra.

Grazie per esserci. Un abbraccio e un forte #NoAllaGuerra.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
it_ITItalian