LO SPEZZATINO E’ SERVITO

LO SPEZZATINO E’ SERVITO
0 0
Read Time1 Minute, 58 Second

LA SERIE A DILUITA COME IN TRE GIORNI – UN CALENDARIO DELLE PARTITE DA INCUBO

di Antonio Del Gaudio

Tutto ok!

Ragazzi siamo alla frutta, ma che dico siamo al dessert ovvero siamo oltre tutto quello che avremmo potuto immaginare appena qualche decennio fa.

I diritti televisivi hanno letteralmente smantellato quella domenica pomeriggio in cui eravamo alla nostra radiolina ad ascoltare gli incontri di calcio di serie A con la schedina tra le mani e la speranza di dare una svolta definitiva alla nostra vita.

Quello che succede in questo weekend è la conferma che il Dio pallone si è piegato, anche lui al volere del palazzo che detiene il potere assoluto su tutto quello che concerne lo sport più amato nel mondo e che ci fa ancora trattenere il fiato dinnanzi ad un calcio di rigore,

Francesco De Gregori con la sua canzone “La leva calcistica del 68” non aveva intuito le mosse degli strateghi malefici che con le loro sistematiche violenze sul calendario delle partite hanno delineato un calcio completamente asservito al sistema del fare soldi sempre e comunque.

Ma ci ricordiamo cosa era il calcio appena vent’anni fa?

Le partite solo di domenica pomeriggio e le coppe europee di mercoledì o di giovedì ma diluite durante l’anno con grande calma per dare ai giocatori il giusto riposo.

Questo weekend le partite iniziano di venerdì e finiranno domenica sera, tra anticipi e coppa Italia la sostanza è che i calciatori sono sollecitati fisicamente a uno stress che condiziona la prestazione e il bel gioco viene sostituito dalla rabbia.

Lo scandalo si confeziona perfettamente con l’emergenza Covid, il virus che ha piegato persino la resistenza di chi voleva andare allo stadio per vedere il suo beniamino, la sua squadra giocare a calcio e si ritrova spesso in campo sportivi esausti e senza la classica grinta.

Quando ci fermeremo?

Mai!

Basti pensare che anche i piccoli spot durante le partite live in tv si sono raddoppiati.

Lo squallore dell’interruzione pubblicitaria ha raggiunto livelli indicibili, e noi sopportiamo tutto per l’amore e la passione per quella magli che ancora ci emoziona.

Lo spezzatino è servito, tifosi di tutti il mondo unitevi in un solo coro contro chi sta distruggendo quel calcio romantico che tanto in passato ci ha regalato con estro e fantasia.

A proposito ma oggi chi gioca?

 

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Print Friendly, PDF & Email

ANTONIO DEL GAUDIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
it_ITItalian