LORENZO INSIGNE

LORENZO INSIGNE
0 0
Read Time1 Minute, 56 Second

PERCHE’ CHI PARTE SA DA CHE COSA FUGGE MA….

di Antonio Del Gaudio

Siamo alle solite polemiche di inizio anno, con il calcio mercato di gennaio gli animi si scaldano e le paturnie aumentano a dismisura negl’animi dei tifosi italiani.

 

Il Napoli calcio non si esimie e sfilaccia la sua formazione base cedendo a cuor leggero il suo pupillo Lorenzo Insigne che dal prossimo anno calcerà sul prato canadese del Toronto FC, squadra di punta del campionato che vuol perseguire le orme del ben più titolato PSG in Europa.

Del resto si sapeva da tempo che fra il giocatore e il presidente De Laurentis non corre buon sangue ma solo per la questione ingaggi ovvio, il procuratore del calciatore puntava ad un’ultima infuocata vista l’età del bomber e lo staff dirigenziale non aveva le intenzioni di soddisfare le richieste milionarie.

Radio bar con tutte le sue antenne a strombazzato le ipotesi più rocambolesche del perché un giocatore di qualità e ancora con un avvenire anche in Nazionale potesse scegliere la via dell’espatrio per continuare la carriera.

Come con tantissimi altri vedi Ciro Ferrara, Fabio Cannavaro, napoletani DOC che scelsero di andare via anche Lorenzo Insigne detto il “Tiro a giro” se ne va in terra promessa scommettendo contro tutti di realizzare anche lì i suoi colpi magistrali di fuoriclasse indiscusso.

La verità, quella più sincera delle sincere la sappiamo tutti e non vogliamo accettarla forse per invidia o perché ci conviene ogni tanto lamentarci con la società calcio Napoli per le sue battute di arresto, la verità la conosciamo benissimo tutti –  il Dio denaro vince su tutto e tutti – quindi, inutile avere rammarichi Lorenzo Insigne va via da Napoli perché ha avuto un’offerta alla quale nessuno di noi avrebbe rifiutato – come del resto non ha fatto lui giustamente, con la copertura degli sponsor arriverà ad una cifra che solo per decenza e forse per pudore abbiamo la discrezione di non scriverla.

Auguriamo una buona avventura ad Insigne e alla città di Napoli di togliersi quel prosciutto dagl’occhi e capire una volta per tutte che c’è stato solo un calciatore che ha avuto il coraggio di rinunziare ad un assegno in bianco e si chiamava Diego Armando Maradona.

A buon rendere Lorenzo – e chi vuol capire, si beve un buon caffè!

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Print Friendly, PDF & Email

ANTONIO DEL GAUDIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
it_ITItalian