GRAZIOSO E AFFASCINANTE BORGO ANTICO DELLA VAL DI SUSA NEL PIEMONTE

GRAZIOSO E AFFASCINANTE BORGO ANTICO DELLA VAL DI SUSA NEL PIEMONTE
1 0
Read Time3 Minute, 37 Second

SUSA: IL BORGO ECCELENTE DELL’ENTROTERRA E LA SUA BANDIERA ARANCIONE 2021

di Catalina Mioara Georgescu

SUSA: il borgo grazioso e affascinante del Piemonte tra storia ed eventi

Susa, il comune con 6232 abitanti della città metropolitana di Torino in Piemonte, si trova al centro della Valle di Susa. La grande Val di Susa è ricchissima di opportunità davvero per tutti. C’è la bellezza della natura e la possibilità di fare lunghe passeggiate o praticare sport. C’è la bellezza e la storia dei borghi che disseminano la valle, per chi cerca turismo culturale; ci sono i ricchi e variegati sapori del Piemonte e della montagna, per chi vuole assaggiare le specialità locali. Da sempre, la Vale di Susa è stata un punto di passaggio dei pellegrini, degli artisti, mercanti, soldati.

Il borgo Susa con le sue origini antiche per la presenza di tribù celtiche, rappresenta il punto di riferimento per il territorio valsusino. Le colline rocciose che circondano il paese erano diventate sede di fortificazioni imponenti come Forte di Santa Maria e il Forte della Brunetta per il controllo dei valichi, poi fatto smantellare da Napoleone. La sua posizione strategica è rivolta verso le terre del Delfinato comportò un notevole sviluppo della piazza militare intorno alla metà del ‘500 quando sotto il Duca Carlo Emanuele I di Savoia venne costruito un moderno assetto difensivo.

A testimonianza della romanizzazione di Susa numerosi e importanti monumenti, le rocce coppellate celtiche, testimonianza della storia segusina più antica: l’acquedotto di Graziano (IV sec.d.c.), il Castrum, l’arena Antonina, la Porta Savoia, la Cattedrale di San Giusto; le tracce antiche delle mura ancora conservate lungo la via dei Fossali. Susa rappresenta anche un importante centro religioso, testimoniata dall’attuale cattedrale di San Giusto, sede dell’abbazia benedettina fondata nel 1029 e diventata cattedrale nel 1772, l’edificio venne rinnovato nel XIV sec. Un altro edificio religioso che si trova nei pressi del borgo Susa è il convento di San Francesco (XIII sec.), presenta un ricco portale a ghimberga e un apparato decorativo trecentesco di grande rilievo.

Fuori delle mura si trova il “Borgo dei Nobili”. Era in gran parte abitato dalla nobiltà giunta a Susa al seguito dei Savoia. Sulle facciate delle case sono ancora visibili elementi romanici e gotici. Oggi Susa conserva molte testimonianze di epoca romana, il Castello della Contessa Adelaide e chiese legate al passaggio dei pellegrini che percorrevano la Via Francigena.In onore del Conte Oddone di Savoia e della Marchesa Adelaide, tutti gli anni Susa offre ai visitatori un evento spettacolare: il Torneo Storico dei Borghi di Susa, evento organizzato nel mese di luglio, con cortei storici, rievocazioni, una sfida tra 6 borghi cittadini in gare di giostra del saracino, tiro con l’arco e tiro alla fune. Nel mese di settembre si tiene il Festival Internazionale del Folklore “Castagna d’oro” con giovani provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo che si incontrano e si conoscono, portando musiche e colori che esplodono nell’esibizione finale della domenica presso la splendida cornice dell’Anfiteatro Romano. Poi c’è il fascino del mercatino natalizio “La magia del Natale” che si tiene a cavallo dell’8 dicembre e permette di gustare i prodotti tipici locali e scoprire tante idee per i regali.

Susa: il borgo eccellente dell’entroterra e la sua bandiera arancione 2021

Sulla città romana e medievale di Susa sventola per la prima volta la bandiera arancione del Touring club, il più importante marchio di qualità rilasciato dall’ente di promozione turistica del Bel Paese. La cerimonia di assegnazione a Susa della bandiera che certifica alti livelli di qualità turistico-ambientale dei piccoli borghi dell’entroterra italiano selezionati dal Touring.

“A noi porterà una serie di benefici in termini di promozione del territorio e ci darà una marcia in più nell’offerta turistica, dopo il sopralluogo segreto del TCI Susa batte oltre 2300 Comuni candidati e vede premiare il forte impegno che stiamo mettendo su questi temi: dalla nuova cartellonistica turistica che abbiamo cominciato a installare, all’organizzazione di eventi, dal rinnovo degli arredi pubblici e sensibilizzazione per la cura dei beni comuni al progetto di promozione. E’ un primo grande risultato”, ha sottolineato con tanto orgoglio, il vicesindaco Giorgio Montabone. Esistono luoghi che ci chiamano, magari anche da molto lontano. Non ne conosciamo la ragione, ma, ancora prima di averli visti, sappiamo che seguendo il loro richiamo ritroveremo un pezzo della nostra anima…

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Print Friendly, PDF & Email

CATALINA MIOARA GEORGESCU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
it_ITItalian