ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2021: “GROTTAGLIE DOMANI” IN UN “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE”. TRAVERSA “SARO’SOLO TESTIMONIANZA”.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2021: “GROTTAGLIE DOMANI” IN UN “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE”. TRAVERSA “SARO’SOLO TESTIMONIANZA”.
0 0
Read Time6 Minute, 53 Second

VENERDÌ 23.07.2021 LA SERA DELLA PRESENTAZIONE DEL CANDIDATO ALFREDO TRAVERSA PER LE AMMINISTRATIVE A GROTTAGLIE UNA VERA CAPORETTO. ASSENTE LA SEGRETERIA DEL PD PROVINCIALE DEL PD, CINQUE I RAPPRESENTANTI PER DODICI LISTE.

di Giovambattista Rescigno e  Vito Nicola Cavallo

Serata calda e ventilata, come le consuete sere d’estate pugliesi, nell’antico quartiere dei ceramisti grottagliesi, dominato dal Castello Episcopio e dalla piazza intitolata al cittadino più illustre, “O frate Francisco” il missionario delle “indie napoletane”, San Francesco De Geronimo, l’attore e regista Alfredo Traversa è pronto per presentare alla città, che secondo alcuni componenti e fiancheggiatori, coloro che lo appoggeranno nella sua ascesa a Sindaco della città con la coalizione “GROTTAGLIE DOMANI”. Siamo ospiti dello “Jefù” (terrazzo!!!) di un collaboratore di Arte’sTv, un vista “mozza fiato”, da cui si gode lo scenario illuminato del quartiere delle ceramiche e della piazza degeronimiana.

Sono le 21, sullo skyline visibile verso il mar Grande di Taranto, si “staglia” in lontananza l’allineamento dei camini dell’ex ILVA e dell’ azzurro dei padiglioni della Leonardo S.p.A., fervono i preparativi, due grandi teli coloratissimi anticipano la manifestazione elettorale della coalizione “GROTTAGLIE DOMANI- un’altra storia”, dall’alto assistiamo all’arrivo di Alfredo Traversa e dei suoi sostenitori e delle dodici liste, Azione, AttivaMente, Città Creativa, Comparto Civico, Comitato Ospedale San Marco, Energie per l’Italia, Italia in Comune, Lega Sud Ausonia, Obiettivo Comune, Partito Democratico, Progressisti per Grottaglie, Utòpia  “che si riconoscono nei valori  sociali del progressismo, del riformismo, della solidarietà, dell’uguaglianza, della democrazia, indirizza il proprio fare per uno sviluppo etico, sostenibile e solidale del nostro territorio. I partiti e i Movimenti Civici promotori della coalizione hanno individuato nel candidato Sindaco Alfredo Traversa la persona in grado di guidarla, garantendo pari dignità a tutti i sostenitori della stessa, nonché una collaborazione leale e proficua con ognuno di essi per il perseguimento del Bene Comune. Salute e Sanità, Lavoro e Innovazione, città e Cittadinanza, sono le priorità politiche sulle quali si baserà il programma di “Grottaglie Domani”, temi che stiamo approfondendo con la cittadinanza già da tempo e continueremo a farlo durante tutta questa campagna elettorale. “Alla spicciolata la “piccola” piazza inizia ad “affollarsi” di sostenitori e potenziali candidati, che per le 12 liste dovrebbero essere almeno trecento, ma ne contiamo un sesto presenti. La manifestazione si avvia, sorvegliata dall’alto, dallo sguardo severo di “O patre Francisco”, che staglia il suo braccio destro verso gli astanti, i quali scrutano con attenzione i due striscioni, in particolare quello posizionato ai piedi del microfono degli interventi, anche noi, ci soffermiamo sui dodici simboli, ma da lì a poco la “delusione” ci pervade, non saranno dodici i rappresentanti delle liste, ma cinque, cosa sarà successo? Traversa avrebbe voluto presentare alla città, coloro che compongo le liste, come fece Cornelia madre dei Gracchi alle Matrone Romane che ostentavano i loro ori, facendo segno ai figli “Ecco i miei gioielli”, Lui li avrebbe voluto presentare così, un vero colpo di scena, da vero Istrione, sfidando così, il candidato D’Alò, e gli oltre trecento suoi collaboratori, (Non quelli della Spigolatrice di Sapri, non ce ne voglia candidato Sindaco, ma quella, era ben altra storia e Le auguriamo che la sua abbia una lieta fine elettorale). A noi, sembra  di aver capito che alcune liste confluiranno in altre liste, e purtroppo, abbiamo avuto modo di rilevare anche l’assenza dei rappresentati politici del Partito Democratico provinciale e dei rappresentati istituzionali dello stesso partito, che di prassi sono presenti in occasioni del genere, presenze, dello stesso partito, che al contrario, abbiamo visto nella presentazione del candidato sindaco di GROTTAGLIE NEXT Ciro D’ Alò, nella persona di Cosimo ‘Mino Borraccino’  delegato del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, non è che anche loro come noi hanno ricevuto la email della presentazione della coalizione solo oggi, a cosa fatta, se è così, rampogni i suoi collaboratori, dica loro di essere più accorti e visionare spesso il calendario dei suoi incontri con la cittadinanza e la stampa.

In merito alle dodici liste, autorevoli commentatori ed osservatori informano, che esse “soffrono” per carenza di adesioni alla candidatura, notizie che verificheremo per la conferma o smentita. Altra assenza sul “palco” degli oratori, è stata la componente consiglio comunale di “GROTTAGLIE DOMANI”, costituita da Ciro Petrarulo leader del Movimento Utòpia ed ex maggioranza GROTTAGLIE ON , definito “Schettino” (se la mente non ci inganna) dal sindaco uscente, insieme ad un altro componente del consiglio (Delli Santi), in sede di approvazione del bilancio comunale; altra “autorevole” assenza quella del già vice sindaco della giunta Bagnardi, Francesco Donatelli (ex PD ed Articolo Uno), presenze queste che avrebbero di certo sostenuto ancor più le ragioni di critica nei confronti dell’ amministrazione in carica, ma niente di tutto questo.

Ancora, per dovere di cronaca, sempre facendo il famoso conto della serva, erano assenti, insieme alla direzione provinciale del Partito Democratico, la maggioranza degli elettori dello stesso partito, che al contrario abbiamo visto nella manifestazione di GROTTAGLIE NEXT. Presenti a sostegno di Traversa esponenti della destra locale, fatto questo, che farà rivoltare nella tomba Salvatore Perduno, alias “lu Pirucchio” (il sindaco contadino) a cui è intitolata la sezione del PD grottagliese e magari rimestando quel  28 giugno 1924 quando lo stesso formulò la proposta di inviare un telegramma di condoglianze alla vedova di Giacomo Matteotti, assassinato dai sicari fascisti il precedente 10 giugno, ne sortì un autentico vespaio con “Traversa (Avv. Raffaele detto, Picciafuecu!)” che  qualificò la proposta “ un ‘indegna speculazione alla quale mal fecero ad associarsi vari consiglieri della maggioranza”, è una coincidenza, lo stesso cognome, ma non è coerenza ideologica avere nella coalizione chi il centrosinistra, o meglio la sinistra l’ha sempre combattuta, politicamente si intende, anche se costoro trovano albergo ed usano l’egida della famosa e opportunistica “lista civica”.

Questa è storia, sempre Maestra di vita e da non dimenticare! Mai.

L’adesione alla coalizione di “sentimenti” politici “opposti” a quelli del Partito Democratico ha determinato a suo tempo le dichiarazioni del commissario del PD provinciale Oddati e del segretario regionale Lacarra, il quale ebbe a dichiarare “Sostengo pienamente la linea espressa in queste ore dal Commissario del PD Terra Jonica Nicola Oddati riguardo alle prossime elezioni amministrative a Grottaglie. Il consueto impegno del Partito Democratico pugliese per costruire alleanze progressiste larghe e solide non deve lasciare spazio a fraintendimenti rispetto al perimetro valoriale nel quale ci muoviamo. Non siamo disposti ad allearci con chi non si ritrova nei valori del centrosinistra e ha lavorato per anni in aperta opposizione alla nostra piattaforma politica”.

Torniamo alla serata di venerdì, esordisce per primo il rappresentante di quello che rimane del Partito Democratico, Francesco Montedoro, che “recita” l’elenco della “spesa” con  titoli di argomenti, destrutturati e per niente articolati, come lavoro, sanità ect., tipo dire, “viva la mamma”, però si “spende” nella giustificazione dell’abbandono dell’aula del consiglio comunale in occasione della problematica occupazionale della Leonardo S.p.A., che Arte’sTv di recente ha indicato in un suo resoconto giornalistico.

Seguono  altri quattro rappresentanti di Movimenti e partiti, i quali, alcuni, hanno ripetuto il ritornello delle buone intenzioni, ma i programmi… niente, come nessuno di lor signori, carissimi amici lettori e elettori, nessuno (incluso l’aspirante primo cittadino Traversa), ha mai risposto alle nostre domande, proposte ormai da due lunghi mesi, noi continueremo a restare in attesa delle vostre risposte, non perché le dovete fornire a noi, ma ai cittadini grottagliesi che ci chiedono e attendono le vostre risposte; il comitato dell’ospedale e il movimento  Comparto Civico, hanno solo ed unicamente “dissertato” del loro solo ed unico argomento, ospedale e comparto edificatorio, noi abbiamo capito, che Traversa, se eletto sindaco, trasformerà l’amministrazione in un “ring”, hanno affermato che “Alfredo sbattere i pugni, e farà girare i tavoli”….sic!!!!

La manifestazione si conclude, con una delle migliori performance di Alfredo Traversa l’Arte Teatrale è il suo lavoro, quindi chi meglio di lui, ha affermato che lui non amministrerà ma sarà “TESTIMONIANZA” e solo per cinque anni. Signori della politica, ridateci l’Alfredo Traversa attore e regista, San Francesco apprezzerà molto!!! E per l’attore e regista, “Grottaglie domani”, potrebbe essere stato un’altra storia, cioè “UN “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE”.

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Please follow and like us:

Archivio

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
it_ITItalian