IL BORGO FAMOSO PER IL VINO E LE  SUE VIE DEGLI INNAMORATI: CANELLI IN PROVINCIA DI ASTI

IL BORGO FAMOSO PER IL VINO E LE  SUE VIE DEGLI INNAMORATI: CANELLI IN PROVINCIA DI ASTI
0 0
Read Time4 Minute, 30 Second

L’ANTICA ORIGINE DELLE CATTEDRALI SOTTERRANEE CANELLI UNO DEI BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA, IL PREMIO BANDIERA ARANCIONE 2021

di Catalina Mioara Georgescu

 

 Canelli il borgo famoso per il vino e le sue vie degli innamorati…

 

Ci troviamo nel Monferrato, in Piemonte; qui c’è un borgo famoso per il vino, ma la sua particolarità è quella di  rappresentare il  luogo perfetto per gli innamorati.

Canelli è un comune di 10.165 abitanti, il secondo centro più importante della provincia dopo Asti, sia come realtà produttiva e culturale, sia per numero di abitanti.

E’ storicamente divisa in due parti: “Il Borgo” e “Villanuova”. La prima situata a valle, è quella che col trascorrere delle epoche ha continuato ad espandersi mentre la seconda, la Canelli più antica è adagiata sui pendii della collina.

Il Borgo e Villanuova sono collegati da uno degli elementi storici di Canelli: La Sternia, la Via degli Innamorati che porta al castello.

 

Canelli e l’Asti Spumante sono stati proclamati Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco, come parte integrante del territorio del Paesaggio vitivinicolo del Piemonte.

Il centro storico di Canelli è un incrocio di vicoli stretti su cui si affacciano case di pietra. Domina il paese dall’alto il castello, oggi chiamato Palazzo Gancia, perché di proprietà della famiglia Gancia, una delle più importanti case vitivinicole italiane.

Percorsa tutta la Sternia si giunge al Castello di Canelli, protagonista di una storia piuttosto travagliata. Costruito all’inizio del XI secolo, il Castello di Canelli aveva lo scopo di difendere le strade che da Asti portavano fino a Savona, fondamentali per il traffico mercantile. La fortezza è stata testimone di molte lotte e battaglie che ne hanno causato ripetute distruzioni e ricostruzioni fino quando nel 1929 venne acquistato dalla famiglia Gancia e trasformato in una grande dimora nobile. Come abitazione privata della Famiglia Gancia il castello non è purtroppo visitabile, resta comunque da ammirare dall’esterno.

A Canelli si possono visitare dei luoghi sacri tra cui: la Chiesa di San Tommaso, la Chiesa di San Leonardo. Anche se le loro condizioni sono critiche, mantengono un rilevante interesse storico le chiese di San Rocco e  Annunziata.

Ma Canelli è famosa anche per la “Via degli innamorati”, un sentiero romantico ispirato ai fidanzati di Raymond Peynet, il celebre illustratore francese creatore dei personaggi di “Les Amoureux”(Gli Innamorati”) e che proprio a Canelli aveva disegnato una storica piastrella a loro dedicata.

L’itinerario dedicato agli innamorati si sviluppa lungo la storica via acciottolata della Sternia. Lungo il percorso s’incontrano diverse opere d’arte realizzate dagli artisti locali ispirate all’amore, opere che diventeranno sempre più numerose nel corso degli anni. Per la festa di San Valentino, lo storico borgo inaugura una speciale installazione dedicata a tutti gli innamorati.

 

 

L’antica origine delle Cattedrali Sotterranee

 L’Asti Spumante rappresenta il simbolo di Canelli e con esse  sono anche i luoghi dove il vino prende forma. Nel Borgo troviamo le Cattedrali Sotterranee, che rappresentano in un certo senso la controparte sepolta della cittadina e sono state riconosciute dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità dal 2014.

Stiamo parlando di cantine antiche e incredibilmente grandi, dove i pregiati vini della zona vengono portati a riposare e dove sviluppano le loro peculiarità.  Scavate direttamente nel tufo delle colline a partire dal 1500 e profonde oltre 32 metri nel sottosuolo.

Il nome, maestoso e importante, gli è stato attribuito per la loro atmosfera ricca di quel silenzio solenne che richiama appunto quello contemplativo delle grandi cattedrali religiose, oltre che per la loro spettacolare bellezza e la loro unicità e storicità. Capolavori di ingegneria, le cattedrali sono state realizzate affinché la terra millenaria, le temperature e umidità costanti possano custodire uno dei beni più preziosi di queste magnifiche terre di Piemonte, il vino.

Le Cattedrali Sotterranee fanno capo a quattro grandi storiche case vinicole: le Cantine Contratto, le Cantine Gancia, le Cantine Bosca e le Cantine Coppo. Le caratteristiche gallerie sotterranee, insieme ad altre simili costruzioni denominate “Infernot”, sono luoghi unici che non esistono in nessuna altra parte del mondo.

Canelli uno dei borghi più belli d’Italia: premio “Bandiera Arancione” 2021

Questo anno Touring Club ha assegnato il riconoscimento “Bandiera Arancione” a Canelli, così la regione Piemonte diventa la regione più arancione d’Italia, per il suo numero di bandiere arancione ottenute: Canelli e Castagnole delle Lanze, Revello, Rosignano Monferrato, Trisobbio e Susa.

“Questo anno – ha evidenziato Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano – l’analisi ha confermato gli straordinari livelli qualitativi nell’offerta turistica dei borghi piemontesi, la regione con il maggior numero di località certificate in Italia”.

“E’ cambiata la sensibilità dei cittadini – ha sottolineato l’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Piemonte Vittoria Poggio – dai quali sale la richiesta verso gli amministratori locali di puntare sulla qualità della vita e quindi di rendere le città più vivibili e di conseguenza anche più attrattive dal punto di vista turistico. I programmi messi in campo dai sindaci – rileva – hanno dato i frutti sperati e per questa ragione a loro va il plauso dell’amministrazione regionale che ne riconosce i meriti”.

Canelli, borgo senza tempo ed eccellenza piemontese, una delle capitali mondiali del vino, ricca di manifestazioni, castelli, palazzi, con un paesaggio mozzafiato sulle colline, tra i vigneti e profumi dalla natura vi aspetta a braccia aperte a visitarla.

Esistono luoghi che ci chiamano, magari anche da molto lontano. Non ne conosciamo la ragione, ma ancora prima di averli visti, sappiamo che seguendo il loro richiamo ritroveremo un pezzo della nostra anima.

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Please follow and like us:

Archivio

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
it_ITItalian