A BERGAMO UN OASI FAUNISTICA SPETTACOLARE NEL PARCO “LE CORNELLE”

A BERGAMO UN OASI FAUNISTICA SPETTACOLARE NEL PARCO “LE CORNELLE”
1 0
Read Time4 Minute, 38 Second

 ARRIVATI I NUOVI ANIMALI E PER LORO MISURE DI SICUREZZA E SANITA’, UN IMPEGNO DOI GRANDI E PICCINI

 di Catalina Mioara Georgescu

 Un oasi faunistica spettacolare a Bergamo nel Parco “Le Cornelle”

 Il Parco Faunistico Le Cornelle è nato nel 1981 da un’idea di Angelo Ferruccio Benedetti, per avvicinare l’uomo agli animali. L’imprenditore che già lavorava nel settore dell’import-export di animali esotici per diversi parchi faunistici d’Europa, così acquistando un grande appezzamento di terreno, decise di introdurre i primi animali e di aprire lo zoo ai visitatori.

Decenni dopo vennero introdotte numerose specie di animali ma il successo della zoo di Valbrembo, vicino a Bergamo, venne raggiunto nel 1994 con l’arrivo della rarissima tigre bianca del Bengala.

Il nome del Parco, Le Cornelle, deriva dai sassi levigati del fiume Brembo che scorre qui vicino (detti appunto “Cornelle”).

Il Parco si estende su una superficie totale di 100.000 mq di verde, interamente a disposizione di animali e visitatori. Qui si entra rigorosamente a piedi, le recinzioni sono basse e i visitatori hanno la possibilità di avvicinare il più possibile gli animali.

Obbiettivo del Parco è quello di salvaguardare con ogni mezzo e sforzo specie animali protette a rischio di estinzione e al contempo, sensibilizzare bambini ed adulti al tema del rispetto degli animali.

Il parco Le Cornelle è uno dei più grandi zoo in Italia. E’ suddiviso in 5 aree tematiche:

– 1° Isola Aldabra: dal nome di un grande atollo corallino al largo delle Seychelles, grande area di oltre 1000 mq dove si trovano alcune specie tropicali comprese le tartarughe giganti che un tempo vivevano proprio alle Seychelles.

– 2° L’Oasi Ghepardi: il nome parla da solo; in questa zona si potrà fare conoscenza con i mammiferi più veloci della Terra.

– 3° Savana: ambiente rinnovato pochi anni fa, che ospita alcune delle specie più significative di questa habitat, zebre comprese.

– 4° Selva Tropicale: alligatori, coccodrilli, gru, fenicotteri, lemuri, pellicani, cicogne, ecco quali sono gli animali che potrete osservare nel loro habitat.

– 5° Pinnawala: area dedicata interamente agli elefanti, chiamata così per rendere omaggio all’orfanotrofio degli elefanti dello Sri Lanka.

Continuando con la visita e dopo aver incontrato qualche volatile, proseguiamo verso i dromedari e i cammelli, passando accanto agli animali della savana, oppure girare subito in direzione della tigre e dei leopardi. Si può ammirare le giraffe, gli ippopotami, i simpatici tapiri, i canguri, gli elefanti, le foche che vi faranno sorridere e gli orsi. Ogni recinto o gabbia ci regala una piacevole sorpresa.

La selva tropicale permette di camminare tra alligatori, scimmie, tantali e altre specie animali passando su una passerella, in tutta sicurezza, sia per i visitatori che per gli animali. 7000 mq abitati da 14 specie di animali, tra corsi d’acqua e vegetazione fittissima che vanno a ricreare l’habitat naturale di queste specie di animali.

Il Parco Le Cornelle, è pensato come alternativa valida alla classica gita domenicale, offrendo ai suoi visitatori numerosi punti di ristoro, tra cui più adatta alle famiglie l’area take away, sito nei pressi del parco giochi.

Il Parco è interamente visitabile a piedi, ma c’è anche la possibilità di usufruire del trenino. La partenza è prevista a pochi metri dall’ingresso e seguirà una parte del perimetro esterno del parco, proseguendo verso l’interno fino a spingersi alla gabbia delle tigri, per tornare di nuovo al capolinea.

I nuovi animali arrivati e le misure di sicurezza

Nonostante la chiusura dovuta alle restrizioni per il contenimento della diffusione della Pandemia Covid, Il Parco Faunistico ha messo al primo posto la sicurezza e la salute dei suoi ospiti proseguendo nei progetti European Endangered Species Program, i programmi europei di salvaguardia della biodiversità animale, che hanno portato all’arrivo tante altre specie di volatili e mammiferi.

Da Amsterdam sono arrivati 8 esemplari di spatola europea, una specie fortemente legata alla Pianura Padana. Questi uccelli trampolieri, infatti, erano particolarmente diffusi nel sud Europa e in Italia, nelle zone umide e paludose, ma la continua perdita del loro habitat ha messo in pericolo il futuro di questa specie che ora trova alle Cornelle una casa per formare e accrescere una nuova colonia autoctona. Nella area Selva Tropicale, sono arrivate 8 cicogne di Abdim; la “cicogna ventrebianco”, a rischio estinzione, è l’esemplare più piccolo al mondo della sua famiglia, con una lunghezza massima di 73 centimetri e un peso di poco superiore a 1 kg. Diffusa dall’Etiopia al Sudafrica è considerata portatrice di pioggia e segno di buon auspicio.

Poi dalla Germania arriva invece una femmina di potamocero, che fa parte del programma di riproduzione EEP del Parco, per questo la femmina conoscerà presto il suo compagno.

Nel rettilario, ecco arrivati i mostri di Gila, l’Heloderma Suspectum, nome scientifico, rappresenta un grosso sauro diffuso sopratutto nel Sud degli Stati Uniti. E’ l’unico della sua specie ad essere velenoso. Si ciba di piccoli mammiferi stringendo le sue prede tra le mandibole e iniettando del veleno letale attraverso il suo morso. Per il momento il Parco ne ospita 2 esemplari.

“Per certe specie le strutture protette rimangono le uniche possibilità di sopravvivere sul Pianeta. La partecipazione ai programmi di riproduzione EEP permette al Parco e ai suoi animali di mantenere un pool genetico tale per cui, quando le condizioni naturali torneranno ad essere ottimali, le specie protette potranno essere reintrodotte in sicurezza nei loro habitat naturali, – afferma Maurizio Oltolina, direttore sanitario del Parco Faunistico “Le Cornelle”- “Una responsabilità di tutti, grandi e piccini, nei confronti della natura che non è solo la casa degli animali, ma anche la nostra e per questo ce ne dobbiamo prendere maggiore cura”.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Please follow and like us:

Archivio

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
it_ITItalian