BREVE STORIA TRISTE – UN TIK TOK CI SALVERA’

BREVE STORIA TRISTE – UN TIK TOK CI SALVERA’
0 0
Read Time1 Minute, 53 Second

COME TI COSTRUISCO UN IMPERO SENZA FARE NIENTE

di Antonio Del Gaudio

Che bello, due amici una ragazza e uno spinello…. La…la…la…la…

Si gridava allo scandalo con la canzone del cantautore Stefano Rosso che stimolava la leggerezza e alla spensieratezza con l’ausilio di sostanze “particolari”.

Era il 1997 e non si sospettava che cosa sarebbe accaduto con l’avvento dei social.

Ma voi l’avete visto mai un TIK TOK ? Quei ragazzi e non solo, che davanti allo schermo fanno balletti, gags, e tutto quello che gli passa per la mente pur di conquistare i famigerati followers che consentono di poi rivendere alle major il loro potere promozionale.

Si, proprio cosi, quanti più seguaci hai, più sei appetibile per pubblicizzare il prodotto e quindi giù di tutto.

C’è chi rompe venti uova in testa in dieci secondi, chi salta sui tetti, chi cucina, chi si trucca, chi si prova i vestiti, chi va al bar e racconta una barzelletta.

Tutto. Di Tutto. Tutto serve per fare contenuti video, i TIK TOK.

Il nome del social è davvero azzeccato e ha generato anche il suo neologismo paradosso di se stesso: I TIKTOKER

Coloro che appunto si auto-riprendono e pubblicano.

Cambia lo stile, l’arredamento, le modalità, ma la sostanza è quella, video… video e solo video.

Ora si deve demonizzare questo fenomeno? Si deve gridare allo sfacelo della società contemporanea?

E chi lo può sapere – certo è che sono prolificati a dismisura proprio perché l’attività nata per gioco è diventata una vera fonte di guadagno, che talvolta supera anche le cifre a sei zero.

La generazione X si evolve e si confronta con i nuovi media che hanno sostituito i canali classici pubblicitari, al punto che anche la TV si è assoggettata e non c’è programma nazionale che non cerca il consenso chiedendo l’approvazione dei social.

Se hai un seguito su TIKTOK sei una persona in gamba? E questo chi lo può dire.

Meglio laurearsi e cercare un lavoro o diventare una star di TIKTOKRisposta nel vento cadrà, semplicemente perché il senso comune delle cose è costantemente in movimento e il “bacchettonismo” non ci interessa.

Fatti fratelli delle opposte passioni – un TIKTOK ci salverà. Almeno spero.

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Print Friendly, PDF & Email

ANTONIO DEL GAUDIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
it_ITItalian