LA PANDEMIA CAMBIA I COLORI NAZIONALI

LA PANDEMIA CAMBIA I COLORI NAZIONALI
0 0
Read Time1 Minute, 50 Second

COSA SI PUÒ FARE NELLE REGIONI ROSSE, ARANCIONI E GIALLE. NOVITÀ

DALLA REDAZIONE

Dal primo minuto di domenica saranno in zona Rossa come sempre Lombardia, Calabria, Valle d’Aosta, Provincia di Bolzano, Piemonte ma si aggiungeranno Campania e Toscana. In zona arancione sono già Basilicata, Puglia, Abruzzo, Liguria, Sicilia e Umbria e da domenica ci saranno anche Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche. Tutte le altre regioni rimarranno in zona gialla.

Cosa si può o si deve fare nelle varie zone

GIALLA.

Libertà di movimento tra i comuni e fuori regione, obbligo di rientro a casa prima delle 22 e di uscita dopo le 05 (dalle 22 alle 05 si può uscire solo comprovate esigenze di lavoro, salute e emergenze con autocertificazione a seguito. Bar, pub, ristoranti, pizzerie aperte fino alle 18, dalle 18 alle 22 possibile solo l’asporto e il delivery (le consegne a domicilio) e dopo le 22 soltanto il delivery. No a cinema, teatri, musei e mostre. Tutti i negozi aperti. Nei giorni festivi chiusi i centri commerciali tranne i reparti alimentari, le edicole e le farmacie all’interno.

ARANCIONE.
Non si può entrare o uscire dalla regione e dal proprio comune. Anche qui vale l’eccezione, previa autocertificazione vale per comprovate esigenze di lavoro, studio, salute». Possibile accompagnare i figli a scuola dove è possibile didattica in presenza. Aperti tutti i negozi, tranne bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie che possono fare solo consegna a domicilio. Rientro a casa e uscita come nella zona gialla.

ROSSA.
Ci si può muovere soltanto per «comprovate esigenze» per motivi di lavoro, salute e emergenze anche nel proprio comune. Si esce di casa solo per fare la spesa, andare a lavoro o altre necessità, con autocertificazione a seguito. Si possono accompagnare i figli a scuola. Aperte solo fino alle scuole medie: in Campania nessuna scuola è aperta. Tutti i negozi chiusi tranne alimentari, farmacie, parafarmacie, tabaccai, edicole, parrucchieri e barbieri. Chiusi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie ma è consentito il delivery fino alle 22. I mercati sono chiusi, «salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari». Stop all’attività fisica anche all’esterno, tranne attività motoria in forma individuale e in prossimità della propria abitazione».

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
it_ITItalian