PRIMA RIVOLGE PESANTI APPREZZAMENTI AD UNA RAGAZZINA, POI ACCOLTELLA CHI LA ACCOMPAGNAVA.

PRIMA RIVOLGE PESANTI APPREZZAMENTI AD UNA RAGAZZINA, POI ACCOLTELLA CHI LA ACCOMPAGNAVA.
Read Time1 Minute, 45 Second

UNA CULTURA RETRO’ O STIAMO ASSISTENDO AD UN NUOVO RITORNO DELLE REGOLE DELL’ “ONORATA SOCIETA’” VISTO CHE DI FATTI DEL GENERE SE NE VERIFICANO DIVERSI?

DI GIOVAMBATTISTA RESCIGNO

NAPOLI: E’ accaduto tutto grazie ad un apprezzamento forse un poco di tropo su delle ragazze, e forse anche per la spavalderia del ragazzo che non ha accettato di buon grado il complimento forse un poco troppo spinto rivolto alla sua amica, si è sentito offeso, è stato leso il suo onore, si è ribellato, ed oltre l’offesa l’accoltellamento cose di altri tempi, ma che purtroppo accadono anche oggi, sarà “Il ritorno della vecchia Onorata Società?, dove il “capetto” può tutto?  Cose che in una società in continuo progresso scientifico, telematico e culturale non dovrebbero accadere, eppure accadono e sempre più spesso, una cultura retrò ancora in voga, o che sta ritornando di moda?, o ancora oggi vi è il  substrato culturale e sociale, cosa grave in una città metropolitana come Napoli, all’avanguardia sotto certi punti di vista.  Un ragazzo 17enne è stato ferito con un’arma da punta e taglio da un suo coetaneo; ed il motivo potrebbe essere legato ad apprezzamenti di troppo come dicevo prima che l’aggressore avrebbe rivolto ad amiche della vittima. Il delinquenziale evento si è verificato a Napoli nei pressi della fermata Mostra della linea Cumana in Piazzale Tecchio. I carabinieri della stazione di Napoli Fuorigrotta hanno individuato nella serata il 17enne aggressore tra l’altro incensurato che era rincasato e non hanno potuto fare altro, data il suo status di incensurato, che deferirlo alla Procura per i Minorenni di Napoli in stato di libertà per il reato di lesioni. All’individuazione del giovane, i carabinieri sono giunti grazie alle immagini registrate dai sistemi di sorveglianza installati nei pressi delle fermate, e grazie anche al contributo fornito dai social, sui quali sono stati postati commenti e riferimenti in merito all’accaduto. Il ragazzo ferito ne avrà per 10 giorni. Ci si augura solo che la storia non abbia prosieguo e che a decidere restino solo come è previsto gli amministratori della Giustizia, quella Legale.

1 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
it_ITItalian