SALERNO ATTENDE DA ANNI UN NUOVO IMPIANTO SPORTIVO PLURISPORT

SALERNO ATTENDE DA ANNI UN NUOVO IMPIANTO SPORTIVO PLURISPORT
Read Time2 Minute, 42 Second

LA CITTÀ VIVE DI SOGNI QUESTO È VERO MA DELLE ALTRE REALTÀ SPORTIVE CITTADINE SE NE PARLA POCO E CI SI DEVE ARRANGIARE IN PROVINCIA. LA BUROCRAZIA NON RIESCE A DARE NUOVE REALIZZAZIONI

DI ANTONIO GARBELLANO

La Salerno sportiva aspetta da anni un investimento massiccio nell’impiantistica ma tra la palude burocratica non si riesce a regalare nuove strutture alla città. Lo sport minore deve accontentarsi di palestre fatiscenti in istituti scolastici in carico al comune o alla provincia ma sempre vincolate alla gestione del ministero dell’istruzione, che deve dare priorità alle attività scolastiche. Strutture comunali al momento sono pochissime. Manca un palazzetto dello sport. Ma andiamo con ordine: la piscina Vitale dove giocano le squadre di pallanuoto è un impianto buono ma da migliorare, il Palatulimieri dove un tempo si giocava ad Hockey, oggi si gioca a calcetto ed è insufficiente per le richieste degli sportivi; poi il Palasilvestri a disposizione di pallavolo e basket ma non basta per ospitare grandi eventi. Una squadra cittadina e emigrata in provincia a Pellezzano. In un ambiente angusto la Senatore, palestra a ridosso del vecchio Vestuti, ospita l’Indomita ma sarebbe da ristrutturare. Il glorioso Stadio Vestuti, fatiscente chiuso e con diversi progetti chiusi nei cassetti 1992 2009-2017. In tanti anni gli architetti Giannattasio e Cuomo, disegnatori di progetti   hanno visto svanire le loro idee. In tanti anni non si è fatto nulla con la pista di atletica che è fatiscente. Peccato per i tanti atleti Salernitani che si devono allenare in altre strutture. Per il calcio dilettantistico, ci sono: il De Gasperi ma soltanto per attività giovanili. Infatti il campo è stretto e si può giocare solo in terza categoria e per i settori dei ragazzini poi abbiamo il Volpe in gestione alla Salernitana con qualche squadra   di Salerno che ci gioca, e ancora, il campo XXIV Maggio che dovrebbe essere ampliato ma c ‘è un’altra storia legata alla sovrintendenza. Questo campo, dato in gestione non soddisfa tutte le squadre salernitane che vanno a giocare in provincia. Qui parliamo di squadre di promozione, prima e seconda categoria. Salerno ha bisogno di nuove strutture. È vero si parla solo della Salernitana prima squadra.  La città vive di sogni questo è vero ma delle altre realtà sportive cittadine se ne parla poco e ci si deve arrangiare in provincia. In provincia va anche la Salernitana di Lotito ma questa è una squadra professionistica e girano milioni di euro.  Non bisogna dimenticare il rugby il calcio americano, il baseball ed altri, che meriterebbero spazi adeguati. Atleti e dirigenti, si arrangiano allo stadio Vestuti ad oggi purtroppo chiuso. È pur vero che esiste la palude burocratica ma sarebbe opportuno una volta per tutte pensare ad un impianto polifunzionale nel cuore di Salerno, un Palazzetto dello Sport, altri campi di calcio, campi di periferia e tendostrutture. Tutti sanno visto il clamore che la Pallamano femminile milita in Serie A ed ha vinto diversi scudetti ma è costretta a giocare   in una struttura di proprietà dell’Esercito e per concessione del CONI. Da questo giornale un appello agli amministratori del comune e non solo, uscite, scavalcate le paludi burocratiche e regalate nuovi spazi per la gioventù.  Salerno aspetta da troppo tempo nuove strutture per lo sport.

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian
it_ITItalian